21 Ottobre 2012

GuitArt 64 - Laboratorio didattico per le scuole ad indirizzo musicale

Il n64 della rivista GuitArt (anno sedicesimo ottobre/dicembre 2011) nella rubrica dedicata alle scuole medie ad indirizzo musicale pubblica tre arrangiamenti per due chitarre di brani popolari del Messico, dell’Italia e del Perù scritti del M° Fabio de Simone: “Hat Dance”, “O Sole mio” e “El Condor pasa”.

La prima chitarra è affidata all’alunno e la seconda al maestro, ma la seconda chitarra potrà essere eseguita anche dall’alunno laddove questi dimostri di possedere una tecnica adeguata.

“Hat Dance” è un arrangiamento costruito nella tonalità di Sol Maggiore e tempo 6/8. E’ un brano tradizionale messicano molto conosciuto e orecchiabile. Si raccomanda lo studio dapprima lento e a metronomo, per poi giungere a un livello di esecuzione più elevato. La seconda chitarra presenta la tecnica della percussione (la mano destra batte con il dorso sulle corde della chitarra), per cui il maestro ne approfitterà per far ascoltare il corretto modo di esecuzione all’alunno e quindi insegnargli la tecnica in oggetto.

“O Sole mio” è il famosissimo brano di Eduardo Di Capua conosciuto, suonato e cantato in tutto il mondo. Questa versione per due chitarre è in Sol Maggiore e tempo 4/4. L’arrangiamento si apre con un’introduzione da eseguire rispettando l’indicazione “rubato”. Subito dopo l’alunno si troverà a eseguire la celeberrima melodia accompagnato dal maestro attraverso passaggi sia accordali che melodici. Alla ripresa del tema, nella seconda parte, l’alunno dovrà eseguire di nuovo la melodia, però questa volta variata attraverso l’utilizzo degli abbellimenti: imparerà quindi ad eseguire il mordente superiore e quello inferiore nonché il trillo ed il maestro insegnerà il corretto modo di esecuzione degli abbellimenti in oggetto. Il brano si chiude con una breve coda finale.

“El Condor pasa” è un canto tradizionale del Perù. Il pezzo è in Mi minore e tempo 2/2. La prima chitarra deve eseguire la melodia tra la prima, seconda e terza corda, spostando in alcuni passaggi velocemente la mano sinistra dal si della seconda corda a quello della prima. Inoltre alla fine del brano dovrà essere eseguito l’armonico mi al dodicesimo tasto della prima corda per cui il maestro spiegherà all’alunno cosa sono i suoni armonici ed il corretto modo di esecuzione sullo strumento. L’alunno, durante l’esecuzione del brano, troverà l’indicazione del vibrato (vibr.), che dovrà eseguire facendo oscillare il dito della mano sinistra da sinistra verso destra e viceversa, ottenendo in questo modo un suono dolce e prolungato. Attenzione infine alle battute n. 30, n. 32 e n. 34 nelle quali è presente la sincope che l’allievo dovrà eseguire accentuando la nota si della seconda corda a vuoto.

Tutti i lavori sono completi della diteggiatura della mano sinistra, mentre la diteggiatura della mano destra è lasciata alla scelta del maestro, alla quale lavorerà in classe con il proprio alunno.
L’allievo dovrà prestare attenzione anche ai segni di dinamica presenti nei brani.

Per acquistare la rivista o abbonarsi a GuitArt potete collegarvi ai seguenti indirizzi:

- http://www.guitart.it/

- http://www.atelierdelaguitarra.it

Elenco pubblicazioni

18-02-2019 12:55

Scegli il colore:

Altre informazioni qui.

Newsletter

Cancella

Copyright 2008 / 2019 Fabio de Simone | contatti